Il Latte Fa Male O Fa Bene? Ecco La Risposta Definitiva!!!

Ecco un articolo in cui troverai la tanto attesa risposta alla domanda che sicuramente ti sarai fatto il latte: fa bene o fa male?

Quando si parla di latte ci sono molte opinioni contrastanti tra i nutrizionisti tra chi ne è un convinto sostenitore e tra chi lo accusa di essere una minaccia per la propria salute.

Quindi..

 

Qual E’ La Verità?

Ti darò subito quella che, a mio avviso, è forse la miglior risposta a questa domanda:

 

“Il latte è l’alimento perfetto per ogni neonato che succhia direttamente dal seno della sua madre

(tratta dal libro “Amati” di Fabio Marchesi)

Il dott. Harvey nel suo libro “Fit for life” fa riflettere su una verità tanto semplice quanto disarmante..

Un bambino neonato pesa in media dai 2,5 ai 4 kg ed arriva a pesarne dai 50 ai 90 kg dopo circa 18 anni mentre  un vitello quando nasce pesa circa 40 kg e dopo soli 2 anni arriva a pesare 900 kg!

Allora..

Come può il latte di mucca che ha tutte le proprietà (grassi, proteine, calcio, ecc.) per far crescere un vitello (che pesa dieci volte un uomo!!!) andar bene anche per un bambino?  

Dopo milioni di anni di evoluzione la natura ha raggiunto un equilibrio perfetto ed è per questo che il latte materno contiene le giuste proporzioni di tutti quegli elementi che possano far crescere il proprio cucciolo in salute.

Non a caso la madre smetta di produrre latte dopo lo svezzamento proprio nel momento in cui l’individuo inizia la progressiva perdita dell’enzima adibito all’assimilazione del latte (lattasi).

 

Eh Ma.. Mio Nonno E’ Campato Fino A 100 Anni Mangiando Solo Formaggio E Pane!?!

Tutti abbiamo un nonno o uno zio che è vissuto fino a 100 anni mangiando e fumando di tutto 🙂

Di solito chi dice questo non riflette su un “piccolo particolare” ovvero che i tempi sono cambiati!

Anche se il latte fosse l’alimento perfetto e quello che è scritto all’inizio dell’articolo fossero tutte cavolate bisogna riflettere su cosa trovi nel latte che c’è in commercio al giorno d’oggi.

Nella maggior parte dei casi le mucche vengono nutrite con alimenti che contengono sostanze chimiche (a volte tossiche come l’aflatossina e diossina) e magari con alimenti modificati geneticamente tra cui anche le cosiddette “farine animali” (alimento derivante dall’incenerimento del bestiame che pare sia stato la causa della mucca pazza)

In più, come se non bastasse, all’animale vengono continuamente somministrati farmaci, antibiotici e il temutissimo ormone della crescita bovina RBGH.

Assumendo latte vai ad introdurre nel tuo corpo tutto quello che l’animale ha mangiato, bevuto e respirato..

Basti pensare che per legge (NORMATIVA COMUNITARIA 92/46 G.V. recepita dal DPR 14.01.1997 N. 54) il latte non deve contenere più di 400.000 cellule somatiche (ovvero PUS) e 20.000 batteri vivi per centimetro cubo.

In pratica..

Se proprio ti va bene quando bevi latte assumi 20 milioni di batteri vivi e 400 milioni di cellule PUS per litro!

 

Quali Sono Gli Effetti Negativi Del Latte?

Nel libro “Vitalità” il medico olandese Roy Martina indica il latte al primo posto come l’alimento più tossico per il nostro organismo (addirittura più della Coca Cola!!!)

Ecco Gli effetti Negativi Più Comuni:

> Maggiore produzione di muco

> Aerofagia

> Otiti

> Sinusiti (nei bambini)

> Irritazione del colon e del tratto intestinale

> Dolori addominali

> Diarrea

 

Ecco Gli Effetti Più Gravi:

> Cancro alla prostata (“British Journal of Cancer” in una pubblicazione del 1986)

> Emicranie (“Nature” in una pubblicazione del 6 luglio 1971).

> Il 99% del mal di schiena ( Secondo il dottor Daniel Twogot nel suo libro “No Milk” il mal di schiena nella maggior parte dei casi è imputabile alla caseina che è una proteina contenuta in latte e derivati).

> Varie malattie cronico-degenerative come diabete, ipertensione, calcoli renali, ecc. (secondo gli studi del Dott. Collin Campbell un consumo di caseina superiore al 12% dell’apporto calorico giornaliero promuove processi di cancerosi)

> Tumori (Secondo il dott. Mazzola la caseina spesso dà inizio ad un processo di putrefazione nell’intestino formando anime tossiche che possono legarsi ai nitriti contenuti nei cibi conservati e dare origine a nitrosamine che favoriscono, secondo molti studi, l’insorgenza di tumori)

 

E tu cosa ne pensi?

Scrivi un commento qui sotto e se ti è piaciuto l’articolo metti un bel “like”..

 

21 Commenti

  • Giorg Cal

    Rispondi Risposta 09/06/2015

    ” Condivido io sono un Naturopata Ricercatore etc. etc. e diffondo questa ed altre verità da oltre 10 anni per informazione e Salute; pertanto ti ringrazio per il tuo scritto, semplice e chiaro !.”

    • Fabio Finko

      Rispondi Risposta 10/06/2015

      Grazie a te per il tuo interessamento.

      Il mio intento era quello di fornire informazioni chiare ed obiettive in modo tale che le persone potessero prendere coscenza di cosa effettivamente stanno introducendo nel proprio corpo.

      Un saluto

      Fabio

      • Raffaella

        Rispondi Risposta 10/06/2015

        Condivido, io non bevo più latte da giugno 2000

        • Fabio Finko

          Rispondi Risposta 10/06/2015

          E come fai ad essere ancora viva? Ahahaha..

          Un saluto a te Raffaella

    • Maddy

      Rispondi Risposta 14/06/2016

      Condivido in pieno!!!!

  • Angela

    Rispondi Risposta 09/06/2015

    Condivido in pieno il tuo articolo. Ti sei dimenticato di aggiungere il trattamento riservato dalla geande produzione agli animali che producono latte (vacche)

    • Fabio Finko

      Rispondi Risposta 09/06/2015

      Ciao Angela,
      non mi sono affatto dimenticato di come vengono trattati gli animli nell’allevamento intensivo anzi voglio proprio dedicare un articolo a parte perchè c’è molto (troppo) da dire!
      In merito ti consiglio questo filmato:

      https://www.youtube.com/watch?v=so1CDw48XwQ

      Un saluto

      Fabio

  • ste.b

    Rispondi Risposta 09/06/2015

    Non bevo latte da più di 20 anni, e me ho 53……
    .

    .

    • Fabio Finko

      Rispondi Risposta 10/06/2015

      Al giorno d’oggi sembra “naturale” avere uno stile di vita “innaturale”.

      …e l’alimentazione gioca un ruolo importantissimo perchè quando ci nutriamo di alimenti che non sono adatti al nostro organismo nei quali sono presenti sostanze “aliene” non possiamo far altro che indebolirci ed ammalarci.

      Tu sei la dimostrazione vivente che si può stare benissimo senza latte anzi ti dirò di più molto probabilmente avrai le ossa molto più robuste dei tuoi coetanei perchè la barzelletta che il latte fa bene alle ossa non fa più ridere nessuno!

      Un saluto

      Fabio

  • Condivido completamente il tuo articolo; va infatti rammentato come vengono nutrite le mucche da latte e non sempre ci pensiamo; oltretutto e’ un alimento di sapore gradevole ed è facile diventarne dipendenti.

    • Fabio Finko

      Rispondi Risposta 10/06/2015

      Ciao Manuela,
      leggendo un libro sull’alimentazione c’era l’autore che faceva riflettere su una cosa:

      “Non ho mai sentito nessuno uscire la sera per andare a mangiarsi delle arancie saporite invece sono pieno di amici che il sabato sera si fa anche 100 km per andare a mangiare una bella bistecca al sangue!”

      Ci sono degli alimenti come cioccolata, zucchero, carne e latticini che creano dipendenza e questo perchè quando li assumiamo avvengono delle particolari reazioni chimiche all’interno del nostro corpo

      Basti pensare che fin da quando il gusto dei grassi viene percepito in bocca arriva un segnale al cervello che torna all’intestino sotto forma di stimolo per produrre endocannabinoidi che è un composto simile quello presente nella marijuana.

      Un saluto

      Fabio

  • ivana

    Rispondi Risposta 09/06/2015

    Ti ringrazio per le tue informazioni sempre molto interessanti,di questo articolo avevo sentito parlare e ho un mio amico che aveva dei problemi e da quando non assume più latticini in genere si trova molto bene:lui ha eliminato anche la carne.

    • Fabio Finko

      Rispondi Risposta 10/06/2015

      Grazie a te Ivana per il tuo interessamento.

      Anch’io non mangio carne da 15 anni e ho escluso i latticini da 7 e ti posso dire che mi sento molto meglio.

      Mi è sparita la sensazione di pesantazza e gonfiore dopo i pasti, mi sento molto più leggero e ,come spiego nel video gratuito sull’alimentazione sostitutiva che si può scaricare nella home, mi è sparito il mal di schiena che mi portavo dietro da tre anni.

  • maria massimo

    Rispondi Risposta 10/06/2015

    sono sempre più convinta di aver fatto la scelta giusta!! E’ già un anno che ho cambiato alimentazione eliminando definitivamente dalla mia dieta carni rosse e bianche ma soprattutto latte e latticini. Mi sento rinata 🙂 Ho risolto molti miei piccoli problemi e sto sulla buona strada per risolvere quelli più importanti con l’aiuto anche della pranoterapia cosi che io possa abbandonare definitivamente anche tutti i medicinali (ero diventata dipendente dal cortisone!!!). Cereali, legumi, verdure (sempre di stagione), semi e frutta secca, sono i miei alimenti quotidiani. Qualche volta mi concedo del pesce ma sto attenta alle caratteristiche prima di acquistarlo. Grazie Fabio per l’informazione che riesci a dare 😉

    • Fabio Finko

      Rispondi Risposta 15/06/2015

      Grazie a te Maria per la tua testimonianza ed interessamento.

      Capisco benissimo cosa provi perchè l’ho sperimentato su me stesso e se posso darti un ulteriore “chicca” inizia, magari adesso che si avvicina l’estate ed è molto più facile, a prediligere nella tua alimentazione sempre di più i cibi vivi che non hanno subito trattamento termico superiore ai 42 gradi, alimenti crudi e soprattutto germogli.

      Vedrai la tua energia e vitalità scoppiare!!!

      Un saluto

      Fabio

  • maria

    Rispondi Risposta 10/06/2015

    grazie x l’informazione sono già 4/5 anni che bevo bevanda di riso, dopo diversi problemi elencati da te..così ho insistito anche su mio marito e anche lui ha avuto il suo cambiamento anche con i formaggi ha rallentato dopo che nn glieli compro più…cmq è un cambio di vita soprattutto x me con forte dolori addominali ecc. grazie ancora e buon lavoro!!

    • Fabio Finko

      Rispondi Risposta 15/06/2015

      Grazie a te Maria per la tua testimonianza.

      Ricevo molte email di persone che hanno cambiato la propria alimentazione eliminando questo “veleno bianco” sentendosi sempre meglio.

      Le uniche “critiche” che ricevo sono da coloro che non hanno MAI provato un certo tipo di alimentazione e le loro argomentazione si basano esclusivamente su convinzioni personali prive di fondamento.

      Il mio più grande consiglio è quello di provare, provare, provare sulla propria pelle i benefici di un regime alimentare sano e poi eventualmente decidere se è il caso di continuare o meno.

      Per tutte quelle persone invece che hanno la completa consapevolezza che una cosa fa male però se ne assumono tutte le responsabilità senza nascondersi dietro scuse o giustificazioni nutro un profondo rispetto per la loro coerenza.

      Un saluto

      Fabio

  • berrtilla

    Rispondi Risposta 10/06/2015

    Grazie a te non bevo più latte da 3 anni e mi è sparito il mal di schiena.
    La carne sono 5 anni che non la mangio e sto benissimo.
    grazie

    • Fabio Finko

      Rispondi Risposta 10/06/2015

      Grazie per la tua testimonianza

      Un saluto

      Fabio

  • Gianni

    Rispondi Risposta 11/06/2015

    Potresti suggerire un’alternativa ?

    • Fabio Finko

      Rispondi Risposta 12/06/2015

      Ciao Gianni,
      sto raccogliendo le varie email dai miei lettori per proporre i prossimi articoli e ovviamente quella di scrivere le varie alternative al latte è una possibilità, anche perchè è un argomento che merita di essere approfondito.

      Un saluto.

      Fabio

Lascia una risposta

* campo richiesto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi